Le risposte ai quesiti posti al Veterinario

In questa sezione vengono pubblicate le risposte ai quesiti posti al dott. Diego Pasini.
 
 

Cucciolo (13)

Problematiche realtive a cani di età inferiore ad un anno.

I protocolli vaccinali vanno scelti in base alle esigenze e all’esposizione del cane. Indicativamente la prima vaccinazione va eseguita quando l’immunità materna non interferisce con la vaccinazione e quando il sistema immunitario del cucciolo è in grado di formare una buona immunità. Indicativamente i primi vaccini andrebbero somministrati verso i 40-45.
Diego Dr Pasini.

Salve, purtroppo i dati che mi invia non sono sufficienti per darle un consiglio in quanto gli avvelenamenti possono essere di natura molto diversa e di conseguenza le terapie.
Le consiglio di rivolgersi ad un veterinario per cercare di capire la natura dell'avvelenamento e se si tratti effettivamente di avvelenamento.

Pasini Dr Diego.

Salve, il periodo in cui un cane ha il suo primo estro dipende dalla taglia, come regola generale le taglie piccole hanno il loro primo calore più precocemente rispetto alle taglie grandi/giganti. Questo vuol dire che effettivamente il Suo cane dovrebbe avere il primo estro tra i 6-8 mesi, ma la biologia non è matematica quindi non Si preoccupi se è in ritardo rispetto alla "tabella di marcia", inoltre può succedere che il primo estro non sia molto appariscente e quindi possa sfuggire al proprietario.

Pasini Dr Diego.

Salve, a quanto ho capito il suo cucciolo ha mangiato una spugna.....per capire se potrebbero esserci problemi bisognarebbe sapere le dimensioni della spunga rispetto al cane, se è stata ingurgitata intera o a pezzi, il tipo di spugna....ecc.
Le consiglio di tenere monitorato il cane, eseguire una radiografia per capire se sta causando problemi ed eventualmente somministrare cibi molto voluminosi ( tipo pane bagnato, polenta )o della vaselina.
In caso la spunga non venga eliminata la soluzione dovrà essere chirurgica.

Pasini Dr diego.

Salve, i sintomi che Lei riporta riguardo l'inappetenza sono troppo vaghi per poter emettere una qualsiasi ipotesi diagnostica, così come il mantello rado che andrebbe valutato visivamente per capire se è normale o patologico.
Le consiglio per entrambe i problemi di sottoporre il cane ad una visita veterinaria.

Pasini Dr Diego.

Salve, purtroppo non ho conoscenza di questo tipo di alimento, quindi non Le posso essere d'aiuto.

Pasini Dr Diego.

Salve, quando arriva un nuovo cucciolo in casa, dal punto di vista sanitario ci sono alcune tappe da percorrere.
A 40/ 45 gg circa di vita dovrebbe venire sverminato e successivamente iniziare il piano vaccinale che consiste in tre vaccinazioni a distanza di 3/4 settimane l'una dall'altra.
1° parvovirosi
2° polivalente
3° richiamo della polivalente
eseguite questo piano il cucciolo è a posto per un anno

Il microchip può essere messo in qualsiasi momento, e consiste nell'inserire appunto un chip sottocutaneo e successiva iscrizione all'anagrafe.

Il cucciolo dovrebbe essere adottato non prima dei due mesi di vita è quindi probabile che la sverminazione e la prima vaccinazione sia gia stata fatta, controlli il libretto sanitario.

Pasini dr Diego

Salve, se la quantita ingerita non è eccessiva rispetto alle dimensioni del cane non dovrebbero esserci problemi, eventualmente i sintomi sarebbero riferibili ad inappetenza, vomito, dolore addominale, mancata emissione di feci, ecc...
Le consiglio di dar da mangiare al cane qualche giorno alimenti umidi che non assorbano liquidi e che facciano volume es spinaci cotti, polenta, o scatolette umide.

In caso di dubbio sarebbe opportuno un accertamento veterinario.

Pasini Dr Diego
www.clinicasanrocco.it

Salve, purtroppo non posso esserle d'aiuto senza sapere, che tipo di vaccino è stato fatto, l'età del cane, da quanto tempo è stato vaccinato, qual'è il protocollo vaccinale eseguito.

Salve, se la quantità di spungna non è eccessiva rispetto alla taglia del cane deve solo favorire l'espulsione della spugna dando cibi che non assorbano acqua e favoriscano l'eliminazione accompagnando la spunga., quindi scatolette umide, polenta, spinaci. controllare che non compaia vomito.

WWW.CLINICASANROCCO.IT
PASINI DR DIEGO
0309636133.

Salve, per aiutarlo ad eliminare il legno ingerito consiglio di alimentarlo con cibo umido, quindi scatolette, polenta, erbe cotte, latte in modo che accompagnino i pezzi di legno, nulla che possa asciugare le feci. in caso il cane mostri segni di malessere ( vomito, dolori addominali) e meglio rivolgersi ad un veterinario per una visita ed eventuali esami di approfondimento ( radiografie ed ecografia ) per studiare la situazione.

Pasini dr Diego.

Salve, se il cucciolo non la vomita si può provare a dare da mangiare cibo molto umido in modo che la spugna venga espulsa.
In alternativa se non viene espulsa si dovrà ricorrere ad intervento chirurgico qualora il gatto cominci a vomitare o non si scarichi.

Pasini Diego
.

Documenti per l'espatrio del Cane (11)

Documenti che servono per l'espatrio del cane

Il propietario deve presentarsi per il rilascio del Passaporto con:
*Certificato di vaccinazione Antirabbica,eseguita su Cani di almeno tre mesi di
Età,da almeno 21 giorni e non più di 11 mesi.
*Portare il Cane per la Visita
* Le vaccinazioni sucessive verranno riportate sul Passaporto dal Veterinario Libero professionista, e per espatriare no richiedono altre Formalità.
* SE BEN LEGGIBILE sino al 2012 si utilizza il Tatuaggio per l'identificazione o
Microcips.
* Per la C.E. la scadenza del vaccino antirabbico e quella indicata dalla ditta Produttrice (1/3 anni)

Canile Sanitario di Brescia
Via Orzinuovi,92
Brescia
Tel. 030/3543137 - Fax. 030/3547603

* Microcips
* Vaccinazione Antirabbica eseguita dopo o in contemporanea alla applicazione del
Microcips (NON PRIMA)
* Prelievo per la titolazione anticorporale eseguito almeno 30 GIORNI dopo la
vaccinazione antirabbica
* L'ESPATRIO E' CONSENTITO 6 MESI DOPO LA DATA DI PRELIEVO

Canile Sanitario di Brescia
Via Orzinuovi,92
Brescia
Tel. 030/3543137 - Fax. 030/3547603

* Microcips
* Vaccinazione Antirabbica in corso di validità
* Prelievo per la titolazione anticorporale eseguito almeno 120 GIORNI dopo la
vaccinazione Antirabbica (TASSATIVO)

Canile Sanitario di Brescia
Via Orzinuovi,92
Brescia
Tel. 030/3543137 - Fax. 030/3547603

* Antirabbica in corso di validità
* Microchip
* Titolazione degli anticorpi contro la rabbia (attendere almeno 30 giorni)
* Visita del Cane da parte del Veterinario ASL massimo 10 giorni prima della partenza
(la visita vale per 30 giorni,trascorso i quali per espatriare dovrà essere
ripetuta; nel caso di visita del Veterinario Libero Professionista,presentarsi
per la legalizzazione del passaporto da parte del Veterinario ASL)

Canile Sanitario di Brescia
Via Orzinuovi,92
Brescia
Tel. 030/3543137 - Fax. 030/3547603

Salve, per l'espatrio del cane Le servirà il passaporto rilasciato dall'ASL con l'attestazione di avvenuta vaccinazione antirabbica fatta non meno di 21 giorni dalla partenza e non più di 6 mesi; certificato di buona salute di non più di 10 giorni prima della partenza.

Cordiali saluti
 Pasini Dr Diego.

Salve purtoppo nella domanda manca il luogo di destinazione del viaggio e quindi non posso essere specifico, tenga conto però che i documenti di viaggio necessari sono l'iscrizione all'anagrafe canina, il passaporto sanitario, la vaccinazione antirabbica ( e questa varia a seconda della destinazione finale) e il certificato sanitario fatto non più di 10n gg prima di partire ( anche questo non sembre necessario).

Tranne il passaporto tutto questo lo può fare presso un veterinario.

Pasini Dr Diego
335.1747301

salve, per l'espartio in Croazia é necessario avere il passaporto del cane con relativo microchip e vaccinazione antirabbica eseguita almeno 21 giorni prima di partire.

Per l'espartio del cane in Montenegro è necessario che il cane sia iscritto all'anagrafe canina, che sia dotato di passaporto con vaccinazione antirabbica in corso di validità fatta almeno 21 gg prima della partenza.

Salve, per l'espatrio è necessario che sia il cane che il gatto siano muniti di passaporto rilasciato dall'ASL, siano identificati tramite microchip e abbiano la vaccinazione antirabbica in corso di validità effettuata almeno 21 gg prima della partenza.

Cordiali saluti
Pasini Dr Diego
www.clinicasanrocco.it

Deve sentire l'ufficio Asl veterinaria del suo distretto oppure ufficio al canile sanitario di Brescia.
Pasini Dr Diego

Microcips (1)

Tutto quello che riguarda l'identificazione del propio cane

Prevenzione (34)

Le tecniche per prevenire i problemi

La filariasi Cardio polmonare è una patologia molto diffusa in tutto il nord Italia e che può causare conseguenze gravi la cane che vanno dall’insufficienza cardiocircolatoria fino alla morte.
Sebbene la malattia sia curabile i danni prodotti a livello cardiaco possono essere definitivi, è quindi fortemente consigliato eseguire una corretta profilassi.
La profilassi può essere eseguita tramite somministrazione mensile da parte del proprietario di apposite compresse o liquido spot-on a partire indicativamente da aprile-maggio fino a settembre ottobre ( periodo in cui è presente la zanzara vettore ), oppure tramite iniezione sottocutanea, in quest’ultimo caso la durata della efficacia preventiva e di 1 anno.
Diego Dr Pasini.

Soprattutto nei cani con orecchie pendule la pulizia delle orecchie e decisamente importante. È sconsigliato l’uso di coton fioc che oltre a non pulire adeguatamente rischiano di lesionare il timpano e accumulare il cerume sul fondo del canale auricolare.
Un metodo consigliato è quello di usare apposite soluzioni detergenti introdotte nel canale auricolare che deve essere successivamente massaggiato, il materiale così deterso si allontanerà in seguito allo scuotimento delle orecchie.
Diego Dr Pasini.

Attualmente in Lombardia la vaccinazione antirabbica non è obbligatoria. In caso di espatrio deve invece essere effettuata in conformità alle leggi vigenti di ogni singolo Stato.
Pasini Dr Diego.

La validità della vaccianzione antirabbica è variabile a seconda del ceppo vaccinale usato ( e quindi dalla casa produttrice). La validità va da 1 anno fino ai 3 anni. Generalmente i richiami per la vaidità sul passaporto sono annuali.
Pasini Dr Diego.

Per la provenienza o la reintroduzione di animali (anche gatti) dal brasile è prevista oltre ai documenti di cui Lei è in possesso anche la titolazione di anticorpi neutralizzanti effettuata almeno 21 gg dopo la vaccinazione antirabbica e 3 mesi prima del movimento ( quest'ultimo termine non si applica in caso di reintroduzione ).
Per far entrare in Brasile animali domestici (gatti e cani) è necessario presentare alle autorità di frontiera i seguenti documenti:

CERTIFICATO ZOOSANITARIO INTERNAZIONALE (CZI) “Certificato Sanitario per l’esportazione di gatti e cani al seguito di viaggiatori” che dovrà essere richiesto alla ASL - Servizi di Medicina Veterinaria.

Tale certificato dovrà provare che l’animale identificato è stato visitato nei 10 giorni precedenti l’imbarco.

Nel Certificato Zoosanitario Internazionale dovrà risultare:

Nome completo e indirizzo di residenza del proprietario dell’animale;
Nome, razza, sesso, data di nascita, dimensioni, tipo di pelo, e segni particolari dell’animale;
Paese di provenienza e destinazione dell’animale.
Il Certificato Zoosanitario Internazionale dovrà essere legalizzato preso la Prefettura e in seguito presso il Consolato del Brasile di competenza.

Nel caso in cui il Certificato Zoosanitario Internazionale non riporti chiaramente la data della Vaccinazione antirabbica, il proprietario dovrà presentare l’ATTESTATO DI VACCINAZIONE ANTIRABBICA.

Nel caso in cui si tratti di prima vaccinazione questa dovrà essere fatta almeno 30 giorni prima dell’entrata dell’animale in Brasile.

Questo documento è richiesto per animali con età superiore ai 3 mesi.

Per Ulteriori informazioni le consiglio di chiamare il canile sanitario al numero 030-3838454.

Pasini Dr Diego

Salve, il porcellino d'India o cavia è un animale originario della Cordigliera delle Ande dove vive in libertà come animale domestico. E' un roditore molto socievole che si affeziona al proprietario, può quindi vivere tranqillamente insieme all'uomo, va trattato e manipolato con molta attenzione perchè si spaventa facilmente e può addirittura morire per gravi emozioni.E' molto sensinbile a temperature sopra i 27 gradi oltre le quali può collassare, predilige temperature tra i 18 e 24 gradi. Può vivere tranquillamente in gruppi di 5-6 individui anche maschi se sono cresciuti insieme. Se tenuto in gabbia la gabbia deve avere un fondo con tappetino in gomma per non lesionare le zampe e come lettiera foglie di mais o carta riciclata, la gabbia deve essere di dimensioni idonee (80x80x 25) ed essere ben areata, ma senza correnti. I denti incisivi sono a crescita continua quindi richiede alimenti fibrosi per consumarli.L'alimentazione è erbivora, bisogna fare particolare attenzione alla somministrazione di vitamina C nell'acqua alla dose di 1gr/litro.
Dal punto di vista zoonosico ( malattie trasemsse all'uomo ) non ci sono particolari problemi esculse le alcune micosi cutanee.

Pasini Dr Diego.

Purtroppo non occupandomi di toelettatura non sono in grado di aiutarLa, Le suggerisco di chiedere informazioni a Toelettature nella sua zona sull'esistenza di corsi.

Pasini Dr Diego

Salve,
le cause dell'"occhio che piange " sono molteplici e vanno prese tutte in considerazione, ovviamente per capire qula'è la causa nel suo caso le consiglio di effettuare una visita oftalmologica da un Veterinario.
Tra le diagnoso differenziali si possono prendere in considerazione le congiuntiviti, corpi estranei, dacriocistiti, lesioni ai canali lacrimali, uveiti, cheratiti ecc..ecc..

senza una diagnosi precisa è impossibile determinare una terapia.

Cordiali Saluti
Pasini Dr Diego.

Salve, l'età in cui compare il primo calore è variabile da soggetto a soggetto e come regola generale dipende dalla taglia del cane. Direi che per il pitbull che è di taglia medio-grande il primo calore potrebbe arrivare approssimativamente tra gli 8 e i 12 mesi.
Pasini Dr Diego

Salve, il sintomo che lei riporta è molton vago ed andrebbe supportato da altri dati anamnestici ( stato generale di salute del cane, se sbatte la testa o la tiene inclinata durante la deambulazione, se sono presenti segni di algia, se ci sono problemi di equilibrio) ed ovviamente da una visita clinica, solo in questo modo si può capire se vi è in atto un processo patologico oppure no. Le consiglio quindi di sottoporre il Suo cane ad una visita Veterinaria di controllo.
 
Pasini dr Diego.

Salve, se il cane ha le vaccinazioni in regola non è strettamente necessario ripetere la vaccinazione altrimenti sarebe opportuno fare un  richiamo almeno 15-20 gg prima del parto, lo stesso vale anche per la sverminazione.

L'ecorgafia può essere eseguita anche a termine di gravidanza a patto che non sia eccessivamente stressante per l'animale ( bisogna conoscerne l'indole) .

 Per il resto consiglio di alimentare il cane con crocchette per cuccioli che poi saranno usate per lo svezzamento, preparare un posto tranquillo in cui il parto possa avvenire senza che il la cagna venga disturbata.

Pasini dr Diego.

La prossima vaccinazione dovrà effetuarla a distanza di un anno dall'ultima eseguita, quindi il 10 maggio 2011.

Pasini Dr Diego

Bedizzole

BS

Salve, i dati che mi ha comunicati non sono sufficienti per emettere una diagnosi precisa, ma se il contenuto è purulento potrebbe trattarsi di un infezione dovuta ad un trauma o ad un corpo estraneo.

Le suggerisco di sottoporre il Suo cane ad una visita veterinaria per avere un quadro completo del problema ed la soluzione più idonea.

 

Pasini Dr Diego

3351747301

Bedizzole

BS

Salve, per determinare la causa della magrezza si dovrebbe effettuare una visita clinica per capire se è in atto uno stato patologico o meno.

Se non è stato effettuato Le consiglio un esame parassitologico delle feci per capire se le sverminazioni hanno avuto successo o meno. Sarebbe utile anche avere informazioni circa la consistenza delle feci, il tipo di alimentazione per escludere casi di malassorbimento o allergie alimentari.

Non da trascurare l'eventualità di una magrezza fisiologica in cani molto attivi nutriti con alimenti nonn sufficientemente calorici o di scarsa qualità.

 

Pasini Dr Diego.

Salve, direi che se le dimensioni dell'osso ingerito sono piccole i rischio che ci siano problemi di transito intestinale siano veramente poche, quindi non mi preoccuperei, si limiti a tenere sotto osservazione il cane qualche giorno.

cordiali saluti.

Clinica Veterinaria DR. Pasini
Bedizzole.

Salve, dai segni clinici che mi descrive fare una diagnosi precisa non è possibile, anche se come diagnosi differenziali per la polidipsia ( cane che beve molto ) e addome gonfio ( possibile ascite ovvero raccolta di liquidi in addome ) si possono considerare diverse patologie ( diabete, sindrome nefrosica, insuff, cardiaca, insuff. renale, insufficienza epatica, .......
Il consiglio è quindi quello di far visitare il cane ed eseguire esami di accertamento.

Clinica Veterinaria
Pasini Dr Diego
Bedizzole
BS
3351747301

Salve, il problema che riporta è di tipo educativo comportamentale, ma per suggerirLe una soluzione servirebbero più elementi.
Provi a somministrare due pasti al giorno al cane, mattina e sera, lasciando a disposizione la ciotola solo in tempo necessario a mangiare ( 15/20 min) e poi ritirarla e riproporla la sera.
Quando Lei mangia poi non dovrebbe dare nulla al cane e ignorare le sue richieste.

Per avere una risposta anticorpale efficace devono passare almeno 21 giorni dalla vaccinazione.

Pasini Dr Diego.
Bedizzole
BS

<p><span lang="it" id="result_box"><span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">Il mio gatto</span> <span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">ha</span> <span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">una lesione</span> <span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">addominale</span> <span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">che</span> <span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">somiglia a un</span> <span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">puroi.nu</span> <span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">morso</span> <span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">né</span> <span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">di</span> <span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">cane</span><span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative"></span><span title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">.</span> <span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">dispone di una</span> <span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">perforazione</span> <span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">profonda</span> <span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">in cui</span> <span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">Puno</span> <span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">fuori</span> <span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">...</span> <span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">non so</span> <span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">cosa</span> <span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">potrebbe aver bisogno</span> <span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">di aiuto</span> <span class="hps" title="Fai clic per visualizzare le traduzioni alternative">..grazie</span></span></p> <p> </p>

Il messaggio è illeggibile.

Premesso che IVOMEC non è un prodotto registrato per l'uso nei cani e che quindi l'utilizzo come farmaco per la profilassi della filaria è un uso improprio, i dosaggi sono di 0,03 ml /kg per via sottocutanea 1 volta al mese per 6 mesi da maggio a ottobre.

Pasini Dr Diego.

Non avendo visitato i cani le posso solo proporre di usare degli intergatori per migliorare la qualità del pelo, compresse a base di acidi grassi da somministrare 1 volta al giorno per almeno 60 gg.
Potrebbe usare RIBES PET PERLE o REDONYL EFACAP:

Pasini Dr Diego.

Salve....tra gli esami che mi riposta sicuramente la glicemia, se fatta con cane a digiuno da almeno 12 ore, è indicativa di Diabete. Suggerirei di eseguire anche un esame delle urine, possibilmente raccolte tramite cistocentesi, e verificare la presenza di glicosuria.
Se fosse diagnosticato il diabete, a meno di un diabete scompensato in atto con chetoacidosi, dierei che il cane non è a rischio di vita, ma che dovrà intraprendere la corretta terapia.

Direi che il rischio che arrivi a livello cerebrale è remoto.....più probabilmente può causare problemi a livello di cavità nasali, oppure se inspirato può causare lesioni a livello polmonare.

pasini dr Diego.

Salve, non conoscendo la situazione clinica non posso esserLe molto d'aiuto se non ipotizzare che ci sia una sindrome di mal assorbimento oppure un IBD ( infiammazione cronica dell'intestino) e magari eseguire un trial diagnostico utilizzando mangimi ipoallergenici per non ,meno di due mesi ( i migliori sono quelli della royal Hypoallergenic o della Hill's z/d ) e senza dare nessun altro tipo di alimento ( comprese compresse microfilaricida a base di carne).

<p>Buongiorno, La contatto gentilmente per chederLe un consiglio e informazioni. </p> <p>Risiedo a Desenzano, ma presto mi trasferiro' in Canada. </p> <p>Possiedo un gatto di sedici anni, che non ha mai viaggiato, non ha mai cambiato ambiente: qui convive con altri gatti domestici in modo sereno. Oltre a me, e' curato e seguito da altri componenti della famiglia, che continuerebbero a farlo in mia assenza. Non ama esporsi al freddo. In inverno e' molto casalingo. </p> <p>Pochi giorni fa e' stato sottoposto a visita di controllo. Attualmente lo sto curando con antiparassitario e battericida (Stronghold e Synulox per 10 gg.). Pesa circa quattro chili e nel complesso e' stato giudicato in buona salute. </p> <p>Sto prendendo in considerazione l'idea di porlarlo con me,&nbsp;ma vorrei prima di tutto rispettare l'animale. </p> <p>In totale il&nbsp;trasferimento durerebbe circa 15 ore, se consideriamo i tempi logistici. Di queste, due sono previste per lo&nbsp;scalo. </p> <p>Le ore effettive di volo son 10. </p> <p>Devo ancora prenotare il volo, tuttavia credo che in linea di massima il trasferimento sara' entro la prima settimana di ottobre. </p> <p>Il nuovo domicilio e' tranquillo,&nbsp;e' una piccola corte trafficata&nbsp;dai pochi residenti, ci sono spazi verdi.&nbsp;Cittadina vicino a Toronto, sul lago Ontario. L'inverno canadese e' piu'duro del nostro, percio' sarebbe opportuno che il gatto vivesse in casa, ma come ho gia' detto prima, e' abituato alla vita casalinga. </p> <p>Mi sto informando circa le norme di espatrio di animali domestici diretti in Canada e dal sito dell'Ambasciata&nbsp;rilevo quanto segue: </p> <p>e' necessario un certificato emesso in lingua inglese o francese da veterinario autorizzato entro 10 gg dalla partenza, contenente nome ed indirizzo del mittente, targhetta di identificazione, l'eta' dell'animale, dichiarazione di buona salute, elenco delle vaccinazioni somministrate (antirabbica obbligatoria), firma del veterinario e data. </p> <p>Il mio gatto deve essere vaccinato. </p> <p>Non viene specificato un termine di tempo che deve obbligatoriamente intercorrere tra la data di vaccinazione e la data di partenza; addirittura pare che accettino animali che, se non vaccinati nel paese di origine, verranno vaccinati in tempi specifici su territorio canadese. Infine pare non sia necessario il test degli anticorpi. </p> <p>A scopo informativo, per la visita e la preparazione dei documenti, devo recarmi presso il presidio ASL&nbsp;veterinario di Lonato? </p> <p>Occorre una foto dell'animale? Come devo procedere? Se lo scalo avviene in territorio europeo, occorre altro? </p> <p>La ringrazio anticipatamente di un Suo cortese riscontro. </p> <p>Lisa </p>

Salve, per l'espatrio Le servirà sicuramente il passaporto che deve essere emesso dall'Asl Veterinaria previa vaccinazione antirabbica e visita clinica fatta da Suo Veterinario curante, contestualmente all'emissione del passaporto potrà chiedere delucidazioni sulle formalità.
In alternativa può telefonare al canile sanitario di Brescia e chiedere quali documenti sono necessari ( 030/3838452).
Sul passaporto c'è un apposito spazio bilingue ( italiano /inglese) per la dichiarazione di stato di salute del gatto che verrà timbrato dal Veterinario.
Tenga presente che per l'espatrio definitivo dovra adottare il passaporto o il documento sanitario richiesto da paese in questione ( si dovrà rivolgere al consolato o ambasciata) con un certo anticipo.

Cordiali Saluti

Pasini Dr Diego.

Salve, innanzitutto bisognerebbe sapere cosa intende per cicli irregolari, nel senso che il suo cane ha calori a distanze non regolari o non manifesta i calori. L'irregolarità può dipendere da il verificarsi di calori solienti , ovvero calori che non danno segni o da disordini ormonali di varia natura che andrebbero indatari con esami specifici come ecografia o esami del sangue.

pasini dr Diego.

Salve, un forasacchi inalato può passare il polmone senza provocare danni visibili o irreversibili, ma potrebbe anche causare ascessi con conseguente minor funzionalità del polmone, quindi non esiste una risposta certa alla sua domanda. Spesso il foracchi attraversa il torace del cane per poi dare origine ad ascessi lungo il fianco. La terapia antibiotica spesso tampona la situazione, ma finche il foracchi non viene espulso o tolto il problema può ripresentarsi.

Pasini dr Diego

Salve, sarebbe necessaria una visita per capire esattamente la natura della lesione, potrebbe essere un otoematoma, in quel caso sarebbe necessario un piccolo intervento, ma senza valutarlo direttamente non posso esserele di aiuto.

Salve, faccia valutare la situazione ad un veterinario, perché dalla descrizione non si può emettere una diagnosi e quindi una terapia.

Salve, serve la vaccinazione antirabbica fatta da almeno 21 gg registrata su passaporto del cane.

Pasini Dr Diego.

Salve, a 20 mesi il un cane di taglia media è in grado di accoppiarsi.

Buongiorno, le consiglio di telefonare al distretto veterinario della sua zona per avere informazioni sicure ed aggiornate per i documenti espatrio per il suo cane, in quanto fuori dalla comunità europea ogni stato applica delle normative diverse ed in continuo aggiornamento.

Pasini Dr Diego.

Buongiorno, se il cane non è ostruito e quindi il transito intestinale è conservato è corretto alimentarlo con dieta molto liquida oppure con patate, polenta, erbe in modo da agevolare la fuoriuscita della spugna.

Pasini Dr Diego
Clinica Veterinaria S. Rocco
www.clinicasanrocco.it
030 9636133

Sintomi (31)

I principali sintomi di cistite sono riconducibili a minzione frequente, a volte dolorosa con possibile presenza di sangue .Per una diagnosi certa gli esami più indicati sono l’esame delle urine prelevate direttamente dalla vescica con una siringa sotto controllo ecografico, l’ ecografia vescicale, eventualmente una radiografia.

Diego Dr pasini.

La cinetosi o mal d'auto, è un disturbo dovuto agli eccessivi stimoli che il sisitema nervoso centrale e agli organi dell' equilibrio durante il trasporto, questi stimoli agiscono sul cervello innescando il riflesso del vomito o scialorrea ( salivazione).
Un possibile rimedio è la somministrazione di farmaci appropriati prima del trasporto, ad esempio il maropitant ( Cerenia ) alla dose di 8mg/kg un ora prima della partenza. Consiglio comunque di rivolgersi al proprio veterinario per maggiori chiarimenti sulla terapia.

Pasini Dott Diego.

Il sintomo riportato è un sintomo molto generico che può essere determinato da diversi stati patologici ( es parassitosi intestinale, intolleranza alimentare, ecc.)e non ( es. alimenti di qualità non idonea ) è quindi difficile dare indicazioni precise sulle cause. Il mio consiglio è di sottoporre il cane ad una visita del proprio veterinario per cercare di capire l'origine del disturbo ed escludere la presenza di patologie in atto.

Pasini Dr Diego

La posizione con la schiena arcuata o cifitica è una posizione spesso anatalgica ossia una posizione in cui l'animale si pone per sentire meno dolore, ma potrebbe essere anche un problema posturale. Si dovrebbe cercare di capire se l'aniamle ha cambiato atteggiamento nell'ultimo periodo o se ha sempre avuto questa postura, escudere la presenza di dolore eseguendo una accurata visita clinica ed eventualmente effettuare delle radiografie alla colonna ed alle anche per escludere la presenza di patologie in atto, ricordando che in certi casi la radiografia in bianco non nconsente di visualizzare determinati deficit ed è necessario ricorrere quindi a mezzi di contrasto o alla Risonanza Magnetica.

Pasini Dr Diego.

Salve, dai dai che mi ha inviato, seppur parziali e dalla descrizione potrebbe trattarsi di una insufficienza epatica, che spiegherebbe la polidispia ( l'aumentato consumo di acqua) e l'ascite ( gonfiore addominale). La terapia della insufficienza epatica prevede nel caso di epatopatie a carattere necrotico e infiammatorio l'uso del acido ursodessosicolico ( ursacol ), quando si è sicuri non esista colestasi altrimenti è controindicato.
Per avere un quadro più preciso bisognerebbe valutare l'insieme dei parametri biochimici completi ( valori di AST, GGT, BUN , CREA, COLEST, TRIGLICERIDI, ALBUMINE, GLOBULINE, ELETTROLITI, AMILASI , GLICEMIA ) e l'esame emocromocitometrico, ed eventualmente richiedere una ecografia epatica/addominale per capire la natura dell'eventuale malattia epatica ed escludere altre patologie.

Pasini Dr Diego

Salve,
la Leishmaniosi purtoppo è una patologia difficile da affrontare in quanto si può manifestare con sintomi molto differenti, si possono avere sintomi cutani (alopecie, dermatiti, onicopateie ecc.) sintomi oculari, sintomi generali e vaghi come letargia, apatia, epistassi, stato nutrizione scadente, febbre....o una combinazione di tutti questi.
La diagnosi risulta quindi difficile, anche perche non esiste un unico test sensibile al 100%, si deve ricorrere alla combinazione di più procedure diagnostiche ( es clinico, elettroforesi, pcr, sierologia, ecc..). Anche la terapia è lunga (anche parecchi mesi ) e difficile e non sempre è efficacie.
Un prerogativa della Leishmaniosi è quella di formare degli immunocomplessi che possono depositarsi a livello renale causando una glomerulonefrite e quindi conseguente insufficienza renale.
Nel caso del suo cane oltre all'ecografia renale sarebbe quindi molto utile conoscere i parametri di funzionalita renale per valutare la presenza di un eventuale danno oltre ad un biochimico ed emocromo completo ed esame delle urine per cercare di capire lo stato di gravità e verificare se esiste una correlazione tra la Leishmeniosi e i reperti ecografici trovati ( massa splenica e idronefrosi ) o si tratta di reperti occasionali.

Pasini Dr Diego.

Salve, i forasacchi sono caratterizzati dal fatto di causare una sindrome da corpo estraneo, ovvero l'organismo si difende cercando di espellerli formando tragitti fistolosi, ovvero delle "gallerie" di materiale purulento.Può succedere che se il forasacco resta all'interno del organismo per lunghi periodi venga consumato essendo fatto di materiale degradabile e quindi non si trovi più nulla se non il tragitto che ha creato.
Nel suo caso se il forasacco è stato inalato ed è terminato a livello polmonare avrebbe dovuto dare problemi di tipo respiratorio in quanto per fuori uscire a livello toracico avrebbe dovuto attraversare tutto il parenchima polmonare, le pleure, i muscoli intercostali e la cute dando probabilmente sintomi respiratori o comunque di malattia...oppure più semplicemente non è stato inalato ma si è conficcato a livello cutaneo, in tal caso è normale che il cane non ne abbia risentito e che non abbia sintomi respiratori.
In entrambi i casi la guarigione è determinata dalla scomparsa dell'ascesso e dall'integrità cutanea.

Pasini dr Diego.

Salve, la Piroplasmosi o Babesiosi è un protozoo parassita dei globuli rossi, questo causano anemia emoglobinuria e bilirubinuria con colorazione scura delle urine ( non sangue rosso vivo ). Se la cura con Carbesia ha portato alla guarigione del cane la Piroplasmosi non dovrebbe aver lasciato alterazioni e quindi cosiglio di ricercare altre cause di ematuria eseguendo sicuramente l'esame delle urine ed altri approfondimenti ( esame emocromocitometrico e/o biochimico).

Pasini Dr Diego

Salve, innanzitutto mi scuso per il ritardo a risponderLe, in mertito al Suo cane Le posso solo suggerire di effettuare una visita veterinaria per capire l'origine del problema. Il fatto che non riesca a chiudere la bocca potrebbe essere indicativo di una patologia all'articolazione temporo mandibolare ( lussazzione, frattura, ecc...) e andrebbe quindi investigata dal punto di vista clinico e radiografico così come può essere indicativo di una patologia ai denti ( anche in associazione al fatto che ha un odore sgradevole), l'inscuimento di un lato della bocca può essere causato dalla continua fuoriuscita di saliva dovuta alla mancata chiusura della bocca che causa questo effeto.
In conclusione il consiglio è quello di una visita veterinaria ed eventualmente approfondimenti diagnostici.

Pasini Dr Diego.

Salve, i sintomi da lei riportati sono riferibili ad una sindrome vestibolare. la sindrome vestibolare può essere di origine periferica, ossia coinvolgere l'orecchio medio-interno tramite processi infetttivi, infiammatori o neoplastici; o più raramente di origine centrale ovvero dal cervello.
Se sono già state indagate radiologicamente le bolle timpaniche ed altri esami collterali non hanno dato nesito il mio consiglio è quellon di approfondire ulteriormente facendo eseguire un TAC O Risonanza Magnetica della testa.
L'insorgenza con il calore non ha collegamento con i sintomi da Lei riportati, mentre il dolore addominale potrebbe essere conseguente agli episodi di nausea e vomito probabilmente riconducibili alla patologia primaria.
Cordiali Saluti

Pasini dr Diego.

Salve, dai segni che descrive , overo la cifosi della colonna vertebrale e l'instabilità sul posteriore direi che il sospetto sia quello di una lesione spinale....Le radigrafie in bianco ( senza mezzo di contrasto ) spesso non riescono a mettere in risalto tutte le lesioni, soprattutto se di piccole dimensioni....per una diagnosi più precisa , oltre ovviamente alla visita clinica neurologica, si potrebbe ricorrere all'utilizzo della Tac o RM per una visualizzazione migliore di una eventuale lesione, nel frattempo instaurare una terapia antidolorifice e antifiammatoria a base di cortisonici oltre ad assoluto riposo.

Pasini Dr Diego
Bedizzole
Brescia

Salve, per valutare se effettivamente si tratti di una cistite andrebbe eseguito un esame comleto delle urine in modo da chiarire se il colore scuro è dovuto alla cistite stessa o ad altre cause ed in tal caso capire quali.

Pasinin Dr Diego
Bedizzole
BS

Salve, il rialzo della leucocitosi nei giorni seguenti un intervento di isterectomia terapeutica per piomentra è un fatto che si verifica a seguito di un effetto " rimbalzo " ossia l'organismo produce leucociti a seguito della patologia e questi passano dal torrente circolatorio alla cavità uterina, a seguito dell'intervento non essendoci più l'organo bersaglio ( l'utero) i leucociti prodotti restano in circolo causando appunto un aumento paradosso della leucocitosi nei giorni seguenti.
Questa potrebbe essere una possibile spiegazione, non va comunque trascurata la possibile fouriuscita di pus in addome e conseguente peritonite settica, che come però le ha detto il Collega non è compatibile con uno stato salutare " buono".

Clinica Veterinaria Dr Pasini

Pasini Dr Diego
Bedizzole
Brescia.
339-6581684

Salve, con i dati a disposizione non posso emettere una diagnosi, in quanto è necessaria una visita clinica oltre a conoscere i valori degli esami ematochimici, esami urinari, inoltre sarebbe interessante capire il " gonfiore addominale" se è causato da un accumolo di liquidi e in tal caso determinarne la natura oltrechè capire se la cecità sopravvenuta è di origine centrale o periferica.
Tra le diagnosi differenziali si possono includere il diabete mellito, l'peradrenocorticismo, insulinoma, enteropatie proteinodisperdenti, tumori ipofisari...;
Le consiglio quindi di approfondire eventualmente con ulteriori esami o diagnostica per immagini.

Pasinin Dr Diego.

Salve, i sintomi che riporta sono abbastanza generici, potrebbero riferirsi a patologie odontoiatriche ( mal di denti , ecc ) la consiglio quindi di sottoporre il cane ad una visita veterinaria.
 
Pasini Dr Diego.

Salve, dalla descrizione che Lei mi ha dato mi sembra di capire che non è stata emessa una diagnosi che motivi la situazione. Purtroppo senza accertare quale origine ha il disturbo è impossibile consigliare una cura. Se non sono state gia fatte consiglio di eseguire una visita neurologica, esami di laboratorio, radiografie ed  eventualmente anche una risonanza per cercare di capire qual' è la causa dello stato attuale in modo da poter impostare la terapia più corretta.

Cordiali saluti 

Pasini Dr Diego

Se il cane è in forma e con la visita sono escluse patologie di tipo dermatologiche o patologie sistemiche potrebbe trattarsi di una ipercheratosi idiopatica ossia una eccessiva produzione dello strato corneo del cane in tal caso l'utilizzo di una crema idratante ( quella per i polpastrelli va bene) è idonea.

Pasini dr Diego.

Salve, dai dati che mi indica è difficile emettere una diagnosi certa. il vomito o il rigurgito nel cane è un sintomo vago che può essere legato a molte patologie sia di tipo metabolico che no tra cui anche una intolleranza alimentare che mantiene la mucosa gastrica in un costante stato infiammatorio. Se il cane a parte gli episodi di vomito è in un buono stato potrebbe provare a somministrare una dieta ipoallergenica commerciale ( es a base di pesce o proteine idrolizzate) oppure usare una dieta casalinga con cavallo e patate e non somministrare niente altro ( assolutamente nulla) a parte la dieta scelta.

Se anche in questo modo il cane dopo 1 mese di alimentazione continua a presentare episodi di vomito sarà necessario approfondire la situazione con ulteriori esami ( esami biochimici, ecografia, endoscopia, ecc..).

Cordiali Saluti

Pasini Dr Diego

Salve, purtroppo i sintomi cutanei sono assimilabili a tantissime patologie sottostanti e molto diverse tra loro ( infezioni batteriche, parassitosi, fungine, allergiche, metaboliche, ormonali) ed è quindi impossibile da un segno aspecifico come quello descritto poterle dare un qualsiasi suggerimento, se non quello di rivolgersi ad un veterinario per una visita dermatologica.

Pasini Dr Diego
Bedizzole
Brescia.

Salve, consigliarLe dei farmaci senza effettuare una visita clinica al suo cane sulla base dei sintomi che Lei descrive non è possibile. Certamente l'età, la razza e la tipologia di sintomi possono far sospettare un nproblema di tipo artrosico ( all'anca o colonna vertebrale), quindi il mio consiglio è quello di sottoporre il cane ad una visita prima di somministrare farmaci che potrebbero essere non adatti o controproducenti.
 
Pasini Dr Diego.

Salve, in caso di conferma di displasia temporo mandibolare ( sindrome della bocca aperta) purtroppo l'unica soluzione definitiva è la chirurgia.

Pasini Dr Diego.

Mi scuso innanzitutto per il ritardo nella risposta. Purtroppo senza un analisi accurata della situazione il caso che mi presenta è piuttosto complicato.....se sono state escluse tutte le cause di natura batterica, parassitaria, fungine quello che le posso suggerire è possa trattarsi di una atopia ambientale ( allergia) e quindi di tentare con una terapia idonea come ad esempio l'uso di ciclosporina e verificare se si hanno dei miglioramenti oppure no ed eventualmente prendere in considerazione se possibile una biopsia delle zone soggette a patologia.

Pasini Dr Diego.

Salve, se correttamente curato la Piroplasmosi non causa danni irreversibili. Essendo una patologia anemizzante, in base al grado di anemia raggiunto durante la patologia si potrebbero fornire degli alimenti ricchi di ferro ( es carne di cavalllo) oppure dei protettori epatici per favorire il recupero.

Pasini dr Diego

Salve, purtroppo la pancreatite può essere una patologia anche mortale, dipende dalla gravità.....in caso di conferma diagnostica di pancreatite la terapia d'elezione è basata su trattamento antibiotico, digiuno, e terapie di sostegno (fluidoterapia ecc..).

Pasini Dr Diego.

Salve, l'epifora ( lacrimazione) può essere causata da un aumento di produzione delle lacrime dovuto a irritazione di diversa origine ad esempio infiammazione, corpi estranei presenza di ciglia ectopiche ( minuscole ciglia che toccano la cornra) o entropion ( palpebra inclinata verso la cornea) ecc... oppure anche ad un mancato deflusso delle lacrime dal canale naso lacrimale che può essere occluso.

Pasini Dr Diego.

Buonasera, i sintomi che Lei descrivere potrebbero essere riconducibili a dolori lombosacrali di origine probabilmente o articolare e quindi atrtite/ artrosi della colonna vertebrale o dell'articolazione coxo-femorale, oppure dolori di origine neurologica ( es. ernie del disco ).
Le consiglio di effettuare una visita veterinaria ed eventualmente delle radiografie di controllo per identificare con precisione il problema e cercare la cura piu adatta.

Pasini dr Diego.
www.clinicasanrocco.it

Buongiorno, se il cane è in salute e non ha malattie in corso o disordini ormonali ( cisti ovariche o patologie a carico dell'ovaio) il motivo più probabile è che abbia fatto un calore silente ossia poco visibile, in tal caso bisogna aspettare il prossimo calore ed eventualmente somministrare una supplementazione a base di vitamina E.

Pasini dr Diego
www.clinicasanrocco.it

Salve, l'emissione di gocce di sangue con l'urina può essere associato a cistite e quindi la terapia antibiotica sarebbe indicata, ma può anche essere correlata ad altre patologie di origine prostatica ad esempio, come a problemi di calcolosi o neoformazioni in vescica, andrebbero eseguiti degli accertamenti per eseguire una terapia mirata al problema sottostante.

Pasini Dr Diego
Clinica veterinaria S.Rocco
Bedizzole Bs
www.clinicasanrocco.it
030 9636133.

Salve, bisogna vedere sotto che forma si presenta e cosa intende lei per surriscaldo, ma normalmente è sufficiente mettere il cane a riposo.

Buongiorno, se la causa della tosse sono le tonsille, e la terapia medica non funziona, si potrebbe prendere in considerazione la terapia chirurgica.

Pasini Dr Diego

Buongiorno, se il foracchi viene ingerito non causa problemi , se invece viene inalato può dare problemi respiratori. Normalmente se lo ha mangiato viene deglutito e poi espulso con le feci. Per sicurezza lo faccia visitare ad un medico veterinario per escludere complicanze.